Calzoleria e Ortopedia: sinergia possibile

Calzoleria e Ortopedia: sinergia possibile.
I Calzolai di Confartigianato Verona hanno voluto dimostrare lo stretto legame tra calzatura e cura del benessere e della salute del piede.

L’appuntamento è stato organizzato assieme a Lab51, presso la cui sede di Verona, nella serata di martedì 13 giugno, si sono dati appuntamento una ventina di professionisti artigiani della calzoleria scaligera, invitati da Eugenio Moro, Presidente regionale e provinciale dei Calzolai di Confartigianato,

che ha fortemente voluto la serata per trasformarla in una “occasione di aggiornamento – ha spiegato -, discussione e confronto su un tema di assoluta attualità, come risposta alle esigenze della clientela e sviluppo della nostra attività”. L’incontro è iniziato con la presentazione dello stesso Moro, che ha riconosciuto al calzolaio moderno il ruolo di “sentinella” della salute e del benessere del piede. “Dall’analisi delle calzature dei nostri clienti – ha affermato -, il calzolaio è in grado di individuare un’eventuale deambulazione scorretta e un’impostazione del piede problematica, che vanno affrontate. Per questo riteniamo esista un’effettiva sinergia tra il mondo della calzoleria e quello dell’ortopedia”. Forte il richiamo all’innovazione rivolto da Moro ai colleghi calzolai. “Il nostro non è più il mestiere di un tempo – ha spiegato -, quindi dobbiamo smuoverci dall’esclusiva attività di bottega, imparare, aggiornarci, specializzarci, innovare, per aiutare i clienti e sviluppare il nostro lavoro”. Organizzato con la partecipazione di Rehab – Centro di Riabilitazione Motoria, l’appuntamento è proseguito con l’introduzione del Dottor Silvano Grazioli, che ha poi lasciato spazio all’illustrazione, da parte di Ruggero Grazioli e Matteo Zuccher di Lab51, del software per la gestione del fotopodometro, lo strumento a scansione tramite il quale valutare l'appoggio dei piedi e la postura, per l’eventuale realizzazione di solette personalizzate. Decisamente interessante l’intervento del Dottor Marco Adamoli, il quale, con “Il piede, elemento basilare di una corretta postura”, è entrato nel contesto della meccanica del piede, per un aggiornamento tecnico che i calzolai hanno apprezzato in modo particolare. Presenti alla serata, il Presidente nazionale dei Calzolai di Confartigianato, il veronese Paride Geroli, anche in rappresentanza dell’Associazione nazionale Calzolai 2.0, oltre ai colleghi Antonio Pietrobelli di Confartigianato Vicenza e Maurizio Liuzzi di Confartigianato Parma. L’incontro si è concluso con l’auspicio, da parte degli organizzatori e dei partecipanti, che questo primo appuntamento possa essere riproposto assieme ad altri, anche su differenti tematiche, ma sempre con un occhio all’innovazione e alla specializzazione, per un mestiere, quello del calzolaio, che deve necessariamente guardare al domani.