Sacchetti in plastica: dal 1° gennaio nuove limitazioni e obbligo di cessione a titolo oneroso

Il prezzo delle borse va indicato sullo scontrino o sulla fattura

Mestre 20 dicembre 2017 – Dal 1° gennaio 2018 scattano le disposizioni previste dalla Legge 123/2017 sulla produzione e l’utilizzo delle borse in plastica, le quali si sostanziano in:

  • Limiti alle tipologie commerciabili (in funzione dell’utilizzo, della quantità di materia rinnovabile contenuta e delle dimensioni delle pareti) 
  • Obbligo di cessione a titolo oneroso e non gratuito, a seconda della tipologia, con indicazione visibile dell’importo sullo scontrino o sulla fattura (adattando se necessario i registratori di cassa)

La nuova normativa si applica a tutte le borse di plastica, con o senza manici. Sono incluse sia le borse distribuite ai consumatori per il trasporto di merci o prodotti (ad esempio le borse fornite dal calzolaio per le scarpe), sia quelle richieste a fini di igiene o fornite come imballaggio primario per alimenti sfusi (sono le borse che troviamo nei reparti ortofrutta, gastronomia, macelleria, pescheria, ecc.).

Vediamole nel dettaglio:

Leggi tutto

POS OBBLIGATORIO: NO ALL’ENNESIMO REGALO ALLE BANCHE

Geroli: “con il decreto approvato ieri dal Governo in materia di pagamenti elettronici si profila l’ennesimo regalo alle banche”.

Mestre 12 dicembre 2017 – “Con il decreto approvato ieri dal Governo in materia di pagamenti elettronici si profila l’ennesimo regalo alle banche” lo afferma Paride Geroli Presidente di Calzolai2.0 che ricorda che per i pagamenti con bancomat e prepagata, fino al dicembre 2020, la commissione interbancaria per ogni operazione di pagamento non potrà superare lo 0,2% del valore dell’operazione stessa. CARTE DI CREDITO – Discorso simile per le operazioni effettuate tramite carta di credito, che prevedono una commissione interbancaria non superiore allo 0,3% del valore dell’operazione stessa. Confermato anche il divieto di surcharge, ossia il divieto di applicare un sovrapprezzo per l’utilizzo di un determinato strumento di pagamento.

Leggi tutto

Il portale calzolai 2.0 come vetrina delle imprese associate

Al via la campagna adesioni per le pagine delle singole imprese da agganciare alla geolocalizzazione

Internet ha completamente cambiato il nostro modo di vivere diventando la fonte primaria di informazioni e rivoluzionando il modo in cui le imprese operano e comunicano con i loro clienti. Il mondo online si muove a un ritmo velocissimo e non mostra alcun segno di rallentamento. La presenza sul web di un’azienda è diventata per questo una parte fondamentale per il suo successo. Avere anche una sola pagina -meglio se all’interno di un portale che fa da catalizzatore di accessi- è fondamentale per varie ragioni: la visibilità innanzi tutto. Anche se hanno sentito parlare della vostra azienda, le persone potrebbero voler ricercare sul web maggiori informazioni prima di decidere di venire presso la vostra attività: di conseguenza è importante avere un sito web e fornirlo di una mappa e delle indicazioni su come arrivare al vostro ufficio o negozio. In tale modo i visitatori avranno meno problemi a trovare informazioni su di voi ed avere tutte le indicazioni su come raggiungervi fisicamente, o contattarvi tramite telefono o email. Per l’accessibilità. Un sito web è online e accessibile 24 ore al giorno, tutti i giorni dell’anno. Di conseguenza, i vostri clienti e quelli potenziali potranno visitare il vostro sito per chiedere supporto o informazioni ogni volta che ne avranno bisogno. La credibilità. Sempre più i consumatori si allarmano se non riescono a trovare una azienda online. Pubblicità a basso costo, il Web ha una portata molto più ampia rispetto a qualsiasi altra forma di pubblicità. Avere una pagine web porta quindi opportunità enormi, ed è per questo che l’associazione Calzolai2.0 ha deciso di offrire ai propri soci una nuova opportunità. All’atto dell’iscrizione, ogni azienda viene già inserita gratuitamente in un elenco geolocalizzato in una mappa posizionata al centro del portale. Ovviamente vi si trova solo la denominazione dell’impresa e l’indirizzo. Con il nuovo servizio si propone alle aziende socie di farsi fare una pagina personalizzata (foto, servizi accessori erogati etc) che compare passando sopra il nome. Ovviamente queste botteghe saranno promosse in modo specifico per dare loro maggiore risalto (icona di colore diverso e posizione in alto negli elenchi). Per chi fosse interssato mandate una mail a (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) con la richiesta di essere contattati.
Listino prezzi
1° anno (con realizzazione pagina) – 60euro (+iva) – validità 365 giorni dalla data di messa on line
Anno successivo - 30euro (+iva)
Biennio successivo (735 gg) - 50euro (+iva)

Seminario formativo gratuito sulle tecniche di tintura, smacchiatura e lavaggio

Seminario formativo gratuito sulle tecniche di tintura, smacchiatura e lavaggio.
Confartigianato Verona, su iniziativa del Direttivo di Mestiere dei Calzolai e del presidente Eugenio Moro, organizza un seminario formativo a partecipazione gratuita dedicato alle tecniche di tintura, smacchiatura e lavaggio dei vari materiali con i quali vengono confezionate le calzature. Il corso sarà tenuto dal collega calzolaio Ervis Haxhia, con il patrocinio dell’associazione nazionale Calzolai 2.0 aderente a Confartigianato e con la collaborazione della ditta Shoemagic.

Leggi tutto

RestauriAMO le SCARPE!

L’evento formativo in DIFRAM importante occasione di aggregazione e confronto

27 ottobre 2017 – Domenica 15 ottobre scorso a Vigevano, nel quartier generale di Difran srl, il Presidente di Calzolai 2.0 Paride Geroli, assieme a gran parte del direttivo dell’associazione: Manuela Merlin, Eugenio Moro, Mirco Merighi e Checco Matera oltre al segretario Saviane, hanno partecipato ad un evento interessante sotto diversi punti di vista. Si trattava della giornata formativa voluta da Difarm e patrocinata dalla stessa associazione intitolata “RestauriAMO le scarpe”.

Leggi tutto